lunedì 5 marzo 2012

Più alto del mare, di Franesca Melandri


Domani pomeriggio (martedì 6 marzo alle ore 18.30), presso Fandango Incontro (via dei Prefetti 22, a Roma), presentazione del libro "Più alto del mare" di Francesca Melandri (Rizzoli); con l'autrice, intervengono Gloria De Antoni e Walter Siti.

"Più alto del mare" è un romanzo intenso sulla difficoltà di accettare le colpe di coloro che amiamo e sulle imprevedibili possibilità dell'amore. Fine anni ’70, carcere di massima sicurezza dell’Asinara. Luisa è la moglie di un assassino e lascia la fattoria che manda avanti da sola con i figli per andare a trovare il marito detenuto da molti anni; Paolo, invece, è un ex professore di liceo, che solo ogni tanto ha il permesso di vedere il figlio brigatista, che si è macchiato di terribili delitti. I due sono costretti dal maestrale a rimanere per la notte sull’isola, scortati dall’agente carcerario Nitti, in crisi con la giovane moglie per la difficoltà di raccontarle ciò che vive ogni giorno nella colonia penale.

In quella lunga notte di tempesta, ognuno ripercorre la propria storia, mettendo a nudo le proprie fragilità e dando vita così, per quel breve momento, a un legame speciale con l’altro. Il giorno dopo il poliziotto capisce che gli basta un gesto per ritrovare la vicinanza con la moglie, mentre Luisa e Paolo, sulla nave che li riporterà sul continente, giungeranno insieme a elaborare il dolore passato.
 
Francesca Melandri è nata a Roma nel 1964, e da oltre vent’anni lavora come sceneggiatrice. Il suo precedente romanzo, "Eva dorme" (Mondadori 2010) è stato tradotto in tedesco e olandese, e in Francia uscirà per Gallimard.