sabato 5 aprile 2014

13419 la necessità del ritorno


Appuntamento con la memoria e con il thriller lunedì 7 aprile, alle 21, al Teatro Palladium (Piazza Bartolomeo Romano 8): va in scena “13419 la necessità del ritorno” scritto e diretto da Roberto Attias, prodotto da Ettore Scola con musiche selezionate da Gianni Borgna, ad ingresso gratuito. Uno spettacolo duro, intenso, di denuncia contro ogni discriminazione, che tratta il tema della deportazione degli ebrei dal ghetto di Roma con leggerezza ed emozione. Una storia romana, ma internazionale, parlata in romanesco e giudaico romanesco. 

Roma, 1 marzo 1968. Dopo la battaglia di valle Giulia, un commissario sta interrogando alcuni dimostranti, quando all'improvviso appare un uomo misterioso che con il suo strano racconto lo porta nella Roma degli anni '30. Il commissario è un uomo di successo, è il tipico funzionario integerrimo, ambizioso, duro se occorre, pronto a qualsiasi cosa per la sua carriera, e quell'uomo sulla cinquantina che sembra capitato lì per caso lo porta alla miseria delle leggi razziali, della guerra, alla lotta partigiana, mentre lo spettro della deportazione fa da sfondo ad un dramma personale che si risolverà con un finale shock. 

Cesare non è uno studente, non è un professore, chi è? Cosa ci faceva in mezzo agli scontri? Perché bibiglia incomprensibili numeri? Cosa nasconde? Perchè è venuto proprio da lui a raccontare la sua storia? L’atmosfera è coinvolgente, il confronto tra Cesare e il Commissario prende le caratteristiche di un thriller, mentre canzoni struggenti romane accompagnano il pubblico. Il clima è lieve, il linguaggio è semplice, non mancano le passioni, di debolezze e gli enigmi.