martedì 1 aprile 2014

Benzina con la carta di credito: si paga di nuovo!


E' decaduta nel silenzio generale, a parte la tempestiva segnalazione dell'associazione di consumatori Adiconsum, la norma che permetteva di pagare con la carta di credito alle pompe di benzina. La disposizione era "vincolata all’applicazione del decreto legge 201/2011, che investiva l’Abi, insieme a Poste Italiane, al Consorzio bancomat, alle associazioni dei prestatori dei servizi di pagamento e alle imprese che gestiscono i circuiti di pagamento, alla definizione delle regole per l’applicazione delle commissioni previste nei pagamenti effettuati con le carte di pagamento" spiega proprio l'Adiconsum.

Secondo il decreto 51/2014, “Regolamento sulle commissioni applicate alle transazioni effettuate mediante carte di pagamento” pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 75 del 31 marzo scorso, la cessazione della norma è prevista al momento della pubblicazione del decreto stesso, cioè il 31 marzo. Pertanto dal 1° aprile ai pagamenti dal benzinaio con carte di pagamento si applicheranno delle commissioni, ma al momento non è dato sapere a quanto ammontino. Prima del periodo di “gratuità” le commissioni erano di 0,77 cent ad operazione.