martedì 1 settembre 2015

Festival di Ghedi


Roby Facchinetti, Nek, Alexia, Marco Masini sono solo alcuni dei testimonial che negli anni si sono alternati sul palco del Festival di Ghedi, vetrina dedicata a brani inediti, che nel 2015 torna a coinvolgere cantanti, band e giovani promesse del nostro paese giungendo alla sua sedicesima edizione, forte della collaborazione artistica di Sony Music e Warner Chappell. Appuntamento a Roma il 18 ottobre presso L’Asino che Vola (via Antonio Coppi 12d)

Dal 2000 a oggi, il Festival di Ghedi ha promosso artisti che attualmente lavorano al fianco di cantati pop come Roberta Pompa (approdata con successo a XFactor 7), Chiara Beltrame (voce di punta di The Voice 2015), Giulia Dagani (apprezzatissima a The Voice 2014), i Metrò, trionfatori dell'ultima edizione, freschi vincitori del Deejay on stage (Radio DJ), e autori ormai affermati: Fabio Campedelli, anche compositore per Alessandra Amoroso, Annalisa e Chiara, e Oscar Angiuli, autore e compositore di Anna Tatangelo, Annalisa e Chiara.... Quest'anno, non solo la selezione di artisti a Roma (e Milano), ma anche l'organizzazione di momenti formativi durante questi incontri.

Tutto grazie a una giuria selezionatrice di qualità che, anche per il 2015, sarà composta da: Antonio Vandoni direttore artistico di Radio Italia e Video Italia, talent scout attento all’aspetto radiofonico dei singoli progetti artistici; Marco Ragusa e Roberto Rossi, tra i più grandi discografici d’Italia, direttori rispettivamente di Warner Chappel e Sony Music; Elio Cipri della Red Fish, edizioni musicali; Luca Colombo primo chitarrista dell’Orchestra del Festival di Sanremo e stretto collaboratore di artisti della portata di Eros Ramazzotti; Franco Zanetti, direttore di Rockol e una delle più autorevoli penne del giornalismo musicale italiano.

“Soprattutto in un momento in cui sembra che tutto debba guardare all’estero - ha dichiarato Marco Gervasio Presidente della kermesse - il Festival di Ghedi mantiene il suo sguardo sull’Italia, consapevole delle ricchezze e delle potenzialità artistiche del nostro paese. Ed è bello vedere la risposta di addetti ai lavori e cantanti che ogni anno decidono di confrontarsi con il ‘mestiere’ della ‘musica’”.

E' possibile iscriversi al Festival fino al 18 settembre. 
Per info: www.festivaldighedi.it