lunedì 18 aprile 2011

Odifreddi e Cognazzo: numeri e musica


Serata unica domani alle 21 all'Ambra Jovinelli di Roma: "La musica dei numeri e i numeri della musica", conversazione matematico-sonora di Piergiorgio Odifreddi con interventi anche pianistici di Roberto Cognazzo. Mettere insieme un matematico appassionato di musica ed un musicista che con i numeri proprio non ci sa fare è una sfida al destino. Ma proprio il Fato ha fatto incontrare qualche tempo fa (meglio non quantificare...) Piergiorgio Odifreddi e Roberto Cognazzo, torinesi ambedue, cattedratici (Università e Conservatorio), di facile parola ed avvezzi alle performances radiofoniche, televisive e teatrali. 

Mettendo insieme differenze e somiglianze, i due amici hanno costruito un concerto numerico che a poco a poco si trasforma in numero concertistico. Dall'esordio operistico (i "nostri" cantano) passando per le più diverse situazioni, danno la scalata alle scale, paragonano frazioni a ritmi esotici, trasformano serie arie classiche in improbabili pezzi ballabili con un semplice scambio di cifre... Einstein, Mozart, Gauss, Rossini, Bartòk e Peano vengono coinvolti in un vortice di sons et lumières, cui imporrà ordine il mitico Bach delle Variazioni Goldberg (quelle ascoltate dal Dottor Lecter tra un delitto e l'altro) proiettate ed eseguite dal vivo. 

Ma, come sosteneva un celebre presentatore televisivo, non finisce qui. E per conoscere la conclusione del viaggio non c'è che un solo modo….