venerdì 30 agosto 2013

Miele dolce e mandorle amare


Il Cleopatra Salon non è un semplice salone di bellezza. Per Mouna, che ha speso tutti i suoi risparmi per rimetterlo a nuovo, è un sogno che si avvera, la dimostrazione che pure nel cuore di Beirut una donna può avere successo nel lavoro. Per Nina è come una seconda casa, dove trovare conforto dopo le lunghe ore passate ad aspettare invano che il marito rientri dall’ufficio. Per Imaan è un’oasi di tranquillità in cui rifugiarsi quando ha bisogno di una pausa dalla sua frenetica attività politica. Per Lailah, la bellissima Miss Libano, è un nascondiglio sicuro, dove a nessuno verrebbe in mente di disturbarla per chiederle un autografo.

Arriva in libreria il 5 settembre "Miele amaro e mandorle dolci, di Maha Akhtar, per "Editrice Nord", volume che coglie lo spirito del Libano attraverso la storia di quattro donne in cerca del loro posto nel mondo, in bilico fra tradizione e modernità. Al Cleopatra Salon, le protagoniste possono togliersi la maschera e confessare le proprie paure e delusioni, le ansie e i fallimenti perché, in una città ricca di contraddizioni, al confine tra le luci del presente e le ombre del passato, non c’è posto migliore per ritrovare la speranza: circondate dal profumo dell’olio di mandorle e dall’affetto delle vere amiche.

L'AUTRICE

Maha Akhtar è nata e cresciuta in Libano, ma si è trasferita negli Stati Uniti per frequentare l’università. Subito dopo la laurea, ha iniziato una folgorante carriera nel giornalismo: è stata infatti a lungo la più stretta collaboratrice di Dan Rather, uno dei più celebri cronisti americani. Ma è stato dopo aver compiuto i quarant’anni che la sua vita è cambiata radicalmente, cioè quando ha scoperto di essere la nipote del maharaja dello Stato indiano del Kapurtala e della celeberrima ballerina di flamenco Anita Delgado. Questa storia l’ha spinta a indagare sulla sua famiglia e sulle proprie origini, e a tornare quindi a Beirut, città che è stata la fonte d’ispirazione per il suo romanzo d’esordio. Attualmente vive tra New York, Siviglia e Nuova Delhi.