venerdì 4 ottobre 2013

Lineamenti di storia della cartografia italiana


Un viaggio alla scoperta del mondo delle carte d'Italia, dalla preistoria al XX secolo. Il 9 Ottobre, alle 17:30, presso la Società Geografica Italiana, Aula Giuseppe Dalla Vedova, Palazzetto Mattei, Via della Navicella, 12, la presentazione della pubblicazione scientifica "Lineamenti di storia della cartografia italiana" di Andrea Cantile, edita da GEOWEB. Oltre all'’autore, al tavolo dei relatori ci saranno Sergio Conti, presidente della Società Geografica Italiana, Claudio Cerreti, dell’'Università Roma Tre, Franco Farinelli, dell’'Alma Mater Studiorum di Bologna, Luigi Gaffuri, dell'’Università  dell'’Aquila e Leonardo Rombai, di quella di Firenze. 

Prezioso unicum fra i titoli finora pubblicati, il volume vuole contribuire a diffondere il vasto patrimonio di carte del territorio nazionale, seguendo lo sviluppo della produzione cartografica, attraverso l'’illustrazione dei momenti più salienti della storia della cartografia italiana e con la descrizione delle principali opere, dei metodi, degli strumenti e dei personaggi che ne sono stati artefici nel corso del tempo (dalle più remote documentazioni fino alle monumentali realizzazioni del XX secolo). Oltre 300 figure a colori e in bianco e nero di opere provenienti da oltre cinquanta istituti di conservazione italiani ed esteri, un ricco apparato bibliografico e un’'appendice metrologica per sintetizzare l'’immenso  e affascinante mondo della cartografia storica d'’Italia. 

L'AUTORE
Andrea Cantile insegna Cartografia storica nel Corso di laurea in Architettura del paesaggio dell'’Università di Firenze, dirige la Biblioteca e Museo strumenti “Attilio Mori” dell'’Istituto Geografico Militare, è membro del Gruppo di Esperti delle Nazioni Unite sui Nomi Geografici e membro del Consiglio scientifico della Fondazione Osservatorio Ximeniano di Firenze.