domenica 13 ottobre 2013

Notte d'inverno con signora e fantasma


Dall’11 al 27 Ottobre, Al Teatro Salauno (piazza di Porta San Giovanni 10, a Roma), lo spettacolo scritto e diretto da Riccardo Reim, con Elisabetta De Palo, Danilo Celli, Mago Scapinelli e Marta Farra, diretto da Isabella Peroni, "Notte d'inverno con signora e fantasma", omaggio a Edith Wharton. Nella sua autobiografia, la scrittrice statunitense (1962-1937, premio Pulitzer per "L'età dell'innocenza e autrice - fra l'altro - della celebre raccolta di racconti "Ghosts" ) dichiara di essere stata ossessionata per diversi anni, nella sua adolescenza, da un’assurda paura del soprannaturale e narra della strana, ambigua (e in fondo divertita, vissuta come una sorta di antidoto agli autentici timori) fascinazione costantemente provata dinanzi a prestigiatori, ventriloqui, illusionisti e “maghi” di ogni genere…

Anche per questo, forse, l'autrice frequentò, sia pure in modo sporadico, il genere tipicamente anglosassone della ghost story, iniziando a “cimentarsi con l’altrove” nel 1909 e continuando a più riprese fino al 1937, anno della sua morte. Le “storie di fantasmi”, dunque, punteggiano la sua vasta produzione letteraria, rivelandosi profondamente innovative, attraverso il filo conduttore dell’ironia e del gioco. Attingendo a tutto ciò, Riccardo Reim mette in scena – facendo proprio il distacco ironico dell’autrice - uno spettacolo che si pone come una sorta di percorso “altro” della mente: nella Parigi degli anni ’20 Madame Edith varca casualmente la porta di un piccolo locale dove si esibiscono curiosi personaggi (semplici ciarlatani?…) che sembrano appartenere a un altro mondo ed evocano, quasi senza volere, inquietanti ricordi – se di tali si tratta… Passato e presente (e futuro?...) vanno a sovrapporsi confondendosi, e d’un tratto ci si accorge che, insensibilmente, una crepa si è aperta, rivelando insospettabili, angosciosi “vuoti”....