martedì 5 novembre 2013

Supercat Show torna a Roma


Lo chiamano “Piero, il porcellino”: è un micione di cinque anni, grassottello, ma che sta recuperando il suo “peso forma”, dopo aver rischiato la paralisi per un incidente d’auto. Oggi è il leader dell’oasi felina di Porta Portese e cerca casa. Ha tutta una vita davanti - anzi sette - ed è determinato più che mai a trovare un’adozione al SuperCat Show, in programma il prossimo 9 e 10 novembre alla Nuova Fiera di Roma (ingresso Est, padiglione 4, www.supercatshow.com). “Ha subìto la frattura al bacino e alle zampe posteriori dopo essere stato travolto da una macchina - racconta Matilde Talli, presidente dell’Arca onlus (www.igattidellapiramide.it), partner storico di SuperCat Show - ha portato il tutore con i chiodi per almeno sei mesi, doveva stare immobile per guarire, per questo si è ingrassato così tanto. Ha sofferto molto, non sapevamo neanche se ce l’avrebbe fatta, temevamo che diventasse disabile”. 

Piero

Il tentativo estremo dei veterinari e l’amore dei volontari che lo hanno accudito fin da subito all’oasi felina Porta Portese del Comune di Roma, dove è ospitato da circa un anno e mezzo, sono stati determinanti per la salvezza di Piero, oggi guarito, sterilizzato e tanto coccolone. “Appena tolto il tutore all’inizio ci teneva a distanza - raccontano Giorgia e Dario, volontari dell’oasi felina - ora invece viene a cercarci, perché reclama a gran voce la pappa, insistentemente”. Al SuperCat Show con Piero, leader della “banda dei trovatelli” ci saranno Archimede, anche lui gatto ex-incidentato, 4 anni, rimasto un po’ timido; Tato, gatto maltrattato, a cui tiravano sassi, ma nonostante tutto è di una dolcezza infinita. Non mancheranno i gatti neri, spesso scartati per il loro colore, come la dolcissima Sister, 7 anni; Sara, di 4 mesi, molto vanitosa. Ma anche mici bianchi (attenzione: non possono prendere troppo sole!): Fufi, gatta del Colosseo, 5 anni, e poi Yuri, gatto vanitoso di 5 mesi, che adora le coccole.



Ma saranno anche due giorni di sfilate di vanità, mostre, adozioni del cuore, miao-mercatino, spettacoli per bambini e giochi interattivi. Più di 800 felini col pedigree provenienti dai migliori allevamenti mondiali: Persiani, Bengalesi (simili a piccoli ghepardi), Turchi Van, Esotici, Siberiani, Certosini, Kurilial Bobtail, Abissini, Maine Coon, Blu di Russia, Siamesi, Norvegesi delle Foreste. Ma anche Sphynx, Cornish Rex, British, Orientali, Sacri di Birmania, Ragdoll, Devon Rex e Seychellois. Da non perdere, sabato 9 novembre, lo “speciale Persiani”, 120 gattoni che si contenderanno il premio Trainer. E poi tanti i premi in palio, come il “Trofeo Hill’s SuperCat dell’anno”, “Mister Gatto di Casa”, “Gatto Nero” contro le superstizioni e i falsi miti, “Very Important Cat”, “Best in Show”, “Best Veteran (per i gatti anziani) e “Ugola d’Oro” (per la migliore vocalizzazione felina).



Non mancheranno lezioni “multietniche” dal mondo animale, per grandi e piccini, perché conoscere e capire le diverse razze è il primo passo per una felice convivenza.  Sul palco saliranno cinque gatti diversi, chi tra il pubblico indovinerà più razze e il maggior numero dei quesiti formulati vincerà il Premio Schesir. Non mancherà la sezione Sos veterinari, per offrire consulenze gratuite e il test "Che gatto sei". E poi ancora: foto ricordo all’area studio e set fotografico “Gatti in posa” (a cura di Andrea Gilardi); giochi per i più piccini alla Cat Show area, dove gli artisti di “Atelier Fantastico” (www.atelierfantastico.it) truccheranno i bambini da SuperCat; animazioni con palloncini di Balloon Effect (www.pallonciniroma.it); concorso fotografico “Scatto al Gatto” in corso nella photogallery della pagina Facebook di SuperCat Show 2013, tutti gatti in posa ritratti nelle loro irresistibili espressioni più buffe, tenere e sempre originali.

Archimede