lunedì 9 dicembre 2013

Guida alle terme e al benessere (in Italia)


Dicembre. Freddo. Giornate cortissime. Si avvicina il Natale, il traffico, ma anche le agognate vacanze. E' l'occasione giusta per godersi l'Italia comodamente, al di fuori della ressa dei luoghi "gettonatissimi" in montagna, e scegliere le terme. Per orientarsi fra le centinaia di terme del nostro Paese, caratterizzate anche dalla diversa temperatura, dalla composizione e dalla concentrazione salina, è in libreria "Guida alle terme e al benessere in Italia", scritto da Giuseppe Piccolo e Francesca Soldavini per Magenes Editore, un manuale che ci accompagna nella scelta della nostra vacanza termale. 

Una guida suddivisa per Regione e Province, con oltre 140 schede (complete di fotografie) con informazioni dettagliate sugli stabilimenti termali, le acque e le sorgenti naturali, le cure e i trattamenti praticati, gli indirizzi degli hotel termali e le strutture ricettive convenzionate, nonché suggerimenti su città e attrattive turistiche da visitare. Se tutti conoscono Chinciano e Abano, Ischia e Saturnia, forse non tutti sanno che ci sono bellissime terme anche a Milano, Cuneo, Pavia. Completa il volume una sezione che elenca le tipologie delle terapie praticate presso i centri, le convenzioni con il Servizio Sanitario Nazionale e la classificazione delle acque termali, per scegliere correttamente le terme più adatte alle nostre necessità. 

I confini fra impianto termale in senso proprio, centro benessere e beauty farm tendono a essere sempre meno netti: spesso, gli stabilimenti presentano al loro interno hotel e Spa, per offrire non solo cure e visite mediche specialistiche, ma anche trattamenti estetici e percorsi benessere. Ma non bisogna dimenticare le capacità curative delle terme: per le malattie artro-reumatiche, vascolari, ginecologiche, dermatologiche, dell'orecchio, delle vie respiratorie, dell'apparato gastro-enterico, urinario.