lunedì 2 giugno 2014

Il genio del gusto


La cucina d’Italia è famosa nel mondo. Ma pizza, caffè, spaghetti e altri piatti tipici hanno origini più esotiche di quanto si pensi: la pasta secca ce l'hanno data gli arabi, la pizza ce l'avevano già gli antichi greci, la polenta ci è arrivata dall'America. Alessandro Marzo Magno con il suo "Il genio del Gusto" - per Editore Garzanti Libri - sfata alcuni miti e racconta i mix geografici e culturali che hanno reso il mangiare italiano inimitabile. "Il concetto di autentico nella gastronomia è assai relativo - dice l'autore -. La cucina è bastarda, figlia di molte madri e svariati padri. La cucina è scambista, si esalta solo con la contaminazione, con il multiforme, migliora viaggiando e incontrando l'esotico. Tutta la storia della gastronomia italiana è lì a dimostrarcelo”