mercoledì 9 luglio 2014

Figuracce


"La vita, in fondo, non è che uno slalom tra figure di merda". Ne è sicuro Niccolò Ammaniti, e ce lo spiega nel suo "Figuracce", divertente "summa autodelatoria e un po' folle di racconti di suoi colleghi, pubblicato da Einaudi e da domani in libreria. Durante una cena, dopo aver bevuto un po', otto scrittori cominciano a confessarsi le peggiori figuracce della loro vita. Cose che il giorno dopo, da sobri, vorrebbero non solo non aver raccontato, ma soprattutto mai vissuto. 

E invece, dopo qualche tempo, Ammaniti li chiama e dice: "avete il coraggio di scriverle?" Nasce così questa insolita antologia divertente, che raggruppa storie di lavoro, d'amore, di incontri sbagliati, dalle quali - però emerge che le figuracce sono svolte esistenziali e come le cicatrici ci ricordano chi eravamo e cosa siamo diventati.

Gli autori: Francesco Piccolo (Tutta la vita a Berlino), Elena Stancanelli (Cappelli), Christian Raimo (ilmiolibro.it ovvero come sono diventato uno scrittore), Emanuele Trevi (La cosa vera), Paolo Giordano (Suv), Antonio Pascale (Il testimone silenzioso), Diego De Silva (You and me alone; La commensale), Niccolò Ammaniti (Marco Risi contro la Maga della Maglianella).