domenica 31 agosto 2014

A Napoli, il Campionato del Mondo del Pizzaiuolo


Il 2 e 3 settembre, sul lungomare Caracciolo, si disputerà la finale del XIII Campionato del Mondo del Pizzaiuolo – Trofeo Caputo. Dopo un percorso durato un anno, in cui l'Associazione Pizzaiuoli Napoletani ha organizzato la competizione in giro per il mondo, i vincitori delle diverse “tappe” si contenderanno il titolo a Napoli, nella patria della pizza, Oltre 500 concorrenti, provenienti da 40 Paesi (fra cui Giappone, Portogallo, Israele, Russia, Australia, Dubai, Taiwan, Emirati Arabi).

L'inizio delle gare, aperte al pubblico e con ingresso gratuito, è previsto dalle 15 e sarà possibile seguire le evoluzioni della competizione anche tramite i social network e le piattaforme virtuali. Un modo per evidenziare e celebrare i requisiti essenziali dell'essere pizzaiuoli, sottolineando come la pizza classica napoletana sia replicabile in tutto il mondo. Appuntamento alla Rotonda Diaz, in quello che è stato battezzato lo Stadio della Pizza: spalti e tribune con vista sul golfo di Napoli, dal quale ammirare l'abilità dei partecipanti. La gara prevede l’assegnazione di 8 titoli per altrettante categorie che vanno dalla preparazione della pizza classica fino a quella acrobatica, passando per la pizza senza glutine e la categoria S.T.G. (Specialità Tradizionale  Garantita). 

Per quanti vorranno degustare alcune tra le migliori pizze “made in Naples”, la kermesse proseguirà fino a domenica 7 settembre e vedrà la partecipazione di 50 pizzerie storiche di Napoli e provincia, che animeranno i 30mila mq del Pizza Village.