sabato 2 maggio 2015

Cinquanta sfumature di Gigio


Che cosa è successo dietro le quinte del film Cinquanta sfumature di Grigio? Chi è la mente diabolica che ne ha scritto la sceneggiatura? Chi è il perverso personaggio che ha diretto i lavori? E infine, chi è quella Gina che, dal basso delle sue ballerine, ha deciso di sbiancare le Sfumature? Ce lo svela Rossella Calabrò che, con il suo stile frizzante, in "Cinquanta sfumature di Gigio", per Sperling & Kupfer, ci racconta un inaspettato backstage, il lato "B" del film più hot dell'anno.

Geena Rossi, capelli neri (tinti) e occhi azzurri, è stata assunta da poco alla DreamPorks, la casa di produzione che realizzerà il rovente film. Il suo capo, Giangaleazzo de Laurentiis (no, non sono parentiis) detto Gigio, è un uomo affascinante e potente che, grazie al suo brioso migliore amico Oscar (il pene parlante), si è conquistato la fama di essere un donnaiolo. Dopo aver letto la sceneggiatura di Liuba Marchetti-Coguara, la bellissima, magrissima e abbronzatissima sceneggiatrice, Geena decide di scrivere le sue contro-sceneggiature, le CandegGeene, ironica e sgangherata revisione dell’originale, seducendo il Gigio, stregando Oscar e scatenando l’ira della sceneggiatrice… 

L’AUTRICE

Rossella Calabrò, milanese come si evince dal cognome, è autrice e blogger. Quando non parla a tutti i gatti e i cani che incontra per strada, legge tantissimo, scrive abbastanza, dorme parecchio e ride appena può. Spesso anche quando non può. Tra i suoi libri: Di matrigna ce n’è una sola (Sonzogno), Perché le donne sposano gli opossum? (Emma Books) e, per Sperling, Cinquanta smagliature di Gina e Il tasto G.