lunedì 6 luglio 2015

Non si butta via gnente



Una scorpacciata di cibo e risate, tra padelle e fornelli, in compagnia di uno chef molto speciale: Gabriele Cirilli. E' in libreria "Non si butta via gnente" (edizioni Salani) "lavoro culinario" del comico di Sulmona (in compagnia del suo amico Flavio Insinna e con la simpatica supervisione della giornalista Elena Oddino).

«Non è un semplice libro di ricette - dice Cirilli -. È un libro di ricordi. E molti dei miei ricordi sono legati a piatti che purtroppo da un bel pezzo non mangio più e dei quali ho una mostruosa nostalgia… le ricette sono riportate così come io le vedevo preparare. Le dosi no, quelle non me le ricordo, anche perché una volta si faceva ‘a occhio’. Eppure, nonostante questa poca precisione, i cibi erano sempre buonissimi, mai troppo salati o troppo sciapi, mai troppo cotti o troppo poco cotti, mai troppo conditi o con poco condimento ma soprattutto mai che si potesse fare il bis!»

L'AUTORE 
Gabriele Cirilli si è affermato in televisione a Zelig con lo spettacolo noto a tutti come: Chi è Tatiana?! (poi diventato anche un libro da 350.000 copie). Ha lavorato per il teatro, il cinema, la radio, oltre che in televisione, dove è stato attore in diverse fiction, presentatore e soprattutto attore comico. Ha già pubblicato diversi libri, ma questa è la sua prima autobiografia con ricette.