mercoledì 15 luglio 2015

Per quanto mi riguarda sono sempre innamorato


«Dottore, sono le donne il mio problema. La verità è che mi piacciono tanto...»
«Continui.»
«Il mio innamoramento però finisce prima di cominciare.»
«Si spieghi.»
«Le corteggio, mi creo una favola in testa, mi innamoro e poi... puff.»
«Definisca “puff”.»
«Poi c’è il primo bacio...»
«E allora? Dov’è il problema?»
«È che lei non è lei.»
«Lei chi?»
«Quella della favola.»
«Capisco. Biancaneve bacia meglio?»

Cosa pensa un uomo delle donne nei momenti più intimi? Ce lo racconta il protagonista di "Per quanto mi riguarda sono sempre innamorato", primo romanzo di Sandro Settimj, per Mondadori tracciando il suo "apprendistato erotico-sentimentale" con voce scherzosa e ironica. A Ugo, cinico e impenitente latin lover solo in apparenza - piacciono molto le donne. Il problema è che non le capisce, o forse semplicemente le fraintende. Amante delle fiabe, vede le donne come romantiche fate da corteggiare, ma deve fare i conti con la realtà e si ritrova regolarmente in situazioni che lo lasciano deluso. In fondo Ugo sembrerebbe essere solo un seduttore un po’ imbranato, un precario nella vita e nei sentimenti, che fugge da ogni tipo di responsabilità.

Quando finalmente decide di lasciare la sua città per tentare la sorte come animatore nei villaggi turistici, Ugo è sempre più confuso. E in quei posti da sogno di donne ce ne sono tante... Cosa si nasconde dietro a uno sguardo o a un sorriso di una bella ragazza? Ecco, Ugo non lo sa e i suoi ripetuti tentativi di ammaliare l’universo femminile si trasformano in catastrofiche e goffe avventure che ogni volta finiscono con un ciao o una porta che sbatte. E così le donne scorrono nella sua vita come i titoli di coda di un film. Fino al giorno in cui una ragazza gli ruba il cuore.

Scoppiettante, a tratti malinconico, il libro racconta - anche - il progressivo smarrimento sentimentale di un uomo di oggi, spesso vittima delle sue stesse fragilità.

L'AUTORE
Nato a Roma nel 1963, Sandro Settimj, dopo una laurea in Lingue, è partito per fare l’istruttore e l’animatore nei villaggi turistici sparsi per il mondo. Scrive soggetti e sceneggiature tv e attualmente lavora per la Rai.