giovedì 22 settembre 2016

L’inquilina del piano di sopra


Dal 27 Settembre al 23 Ottobre “L’inquilina del piano di sopra”, classico della comicità di Pierre Chesnot con Gaia De Laurentiis e Ugo Dighero, apre la stagione 2016/2017 del teatro Golden (via Taranto 36, a Roma). Il regista Stefano Artisunch porta in scena una commedia dai buoni sentimenti che ride dei rapporti di coppia, uno spettacolo che fa amare la vita, proprio perché ridicolizza il dramma che ognuno di noi ha in sé..... “Ormai sei nato.. non c'è più niente da fare!!!”. Due personaggi in crisi esistenziale - ed un terzo, l'amica di lei - che al giro di boa degli "anta" fanno i conti con il loro passato e si interrogano sulle aspettative future. 

Ad agosto, in una Parigi deserta, dopo un tragicomico tentativo di suicidio, Sophie accetta la sfida dell’amica Suzanne che le propone, come ultimo tentativo per dare un senso alla sua vita, di conquistare e rendere felice un uomo, il primo che le capiti a tiro. Un modo per tentare di risollevare l’umore nero dell’amica, che non vede altra via d’uscita alla sua vita fallimentare se non quello di togliersi la vita. Il primo uomo che Sophie incontra è Bertrand, unico scapolo del palazzo, rimasto anche lui solo ad agosto. Uno scontroso professore universitario che si diletta nella costruzione di marionette, pupazzi e meccanismi automatizzati e dalla personalità eccentrica, diventa il protagonista involontario della vicenda. Inizia così il gioco dell’innamoramento, in un alternarsi di stati d’animo che trascina i due dal pianto al riso, mentre si scoprono più simili di quanto possa sembrare: insieme trovano la capacità di sdrammatizzare, le piccole tragedie quotidiane per affrontare con leggerezza la paura della solitudine.

GLI ATTORI 

Gaia De Laurentiis è una conduttrice e un’attrice televisiva e teatrale. Tra i programmi più famosi, “Target”, “Ciro”, “Su e Giù”, “Changing room”, e le fiction “Sei forte maestro”, “Io e mamma”, “Mi sei entrata nel cuore”. Interprete e protagonista di  spettacoli e commedie teatrali come: “Lisistrata”; “Alla stessa ora il prossimo anno”; “Ti amo o qualcosa del genere”

Ugo Dighero debutta in televisione su Rai 3 nel 1991 con Avanzi, cui partecipa con  sketch comici assieme ai citati Broncoviz, con i quali lavora anche nella trasmissione Tunnel, nel 1994, anno in cui è nel cast del film Peggio di così si muore. La notorietà televisiva aumenta nel 1998 quando viene accolto dalla Gialappa's band nel cast di Mai dire Gol e contemporaneamente in Un medico in famiglia, fiction su Raiuno di grande successo. Con la Gialappa's partecipa a Mai dire Maik e recitando nell'unico film scritto e diretto dal trio comico, Tutti gli uomini del deficiente. Nello stesso anno debutta come regista di spettacoli teatrali nell'opera Non ve lo do per mille, il cui seguito esce nel 2000 con il titolo Non ve lo do per mille 2: la vendetta!!. Nel 2001 interpreta il ruolo di Don Puglisi nella fiction di Raiuno Mille giorni a Brancaccio e recita nei film 500! e Quore, nel 2004 approda a R.I.S. - Delitti imperfetti ed A voce alta (2006). Nel 2009 rientra nel cast di Un medico in famiglia. Numerosi i suoi ruoli teatrali, solo negli ultimi mesi è stato protagonista di “Apocalisse” di Nicolò Ammaniti, “Mistero Buffo” di Dario Fo.