lunedì 3 giugno 2019

No ai rifiuti a Saxa Rubra

Quello che potrebbe accadere a Saxa Rubra, nel parcheggio del treno e dei bus

Seduta straordinaria del Consiglio del Municipio XV per discutere del progetto della Sindaca Raggi di realizzare a Saxa Rubra un centro trasferimento rifiuti da 300 tonnellate di immondizia al giorno, a ridosso del Centro Rai, del parcheggio di scambio per il treno per Flaminio, sulla tratta per Viterbo.

Comitati, associazioni, semplici cittadini, sindacati delle tante aziende che insistono sul territorio - come la Rai, che a 300 metri ha la sede nazionale con i TG, Rai News, la Radio, Televideo e 4000 dipendenti - tutti presenti alla seduta durante la quale il Consiglio ha votato all’unanimità un documento con il quale si dice un chiaro e netto “NO” al centro di trasferimento dei rifiuti. "L’area dove, con scarsissima lungimiranza e raziocinio, si vuole far passare una così grande quantità di monnezza - dice Franco, che abita in zona da 50 anni - sarebbe quella utilizzata fino a qualche mese fa per il tendone del Gran Teatro, adiacente al capolinea Atac e Cotral, alla stazione Saxa Rubra del trenino e al parcheggio di interscambio utilizzato da migliaia di pendolari che ogni giorno vanno a lavorare". "Per non parlare della viabilità - aggiunge Monica, sulla trentina, dipendente Rai. Io vengo da fuori Roma e già così, la mattina, il traffico sulla Flaminia è un disastro... Che succederebbe dopo, con centinaia di camion della spazzatura?" 

Anche le associazioni di quartiere si lamentano: "qui siamo già esposti all'inquinamento elettromagnetico; non è accettabile un ulteriore peggioramento delle condizioni ambientali, anche per il forte rischio idrogeologico che interessa l’area di Saxa Rubra, in prossimità del Tevere". "Siamo pronti a tutto". concludono in coro. L'8 giugno previsto anche un flash mob. La palla ora alla prima cittadina.