venerdì 19 agosto 2011

Agosto: vietato ammalarsi nel Lazio



“Anche quest’anno ad agosto strutture ospedaliere a mezzo servizio, ma con alcune eccezioni”: a dirlo è il Segretario Nazionale di Assotutela.net Pietro Bardoscia, in seguito ad una indagine eseguita dall’Associazione dei Cittadini, effettuata recandosi nelle maggiori strutture ospedaliere di Roma, nella quale sono state individuate le percentuali dei giorni chiusi (si presuppone per ferie) del mese di agosto nei reparti dove si erogano visite specialistiche ed Esami Diagnostici ai cittadini.

Per l’Asl Roma C, dalle grandi dimensioni, sono state verificati il C.t.o Andrea Alesini, il Sant’Eugenio Ambulatori e Reparti, l'Acismon, l'Acqua Donzella. "Al C.t.o Andrea Alesini il risultato è deludente - spiega Bardoscia -. Tranne alcuni reparti con aperture a metà regime come Cardiologia, Oculistica e Dermatologia, risultano ben al di sopra della metà le sedute chiuse nei reparti di Diabetologia ed Endocrinologia, Neurologia, Ecografia, Radiografia e Risonanza. Ad Acismon, le giornate messe a disposizione dei reparti nel mese di Agosto per le Ecografie superano ben oltre il 60% di quelle che dovrebbero essere previste normalmente, cosa che non abbiamo riscontrato invece ad Acqua Donzella con buona parte dei reparti chiusi, come quello di Cardiologia, Ecocardio sino alla Dermatologia, Dietologia, Endocrinologia, Fisiatria, Geriatria, Ginecologia. La Radiologia sorprendentemente si attesta a percentuali che superano il 50% dei giorni previsti. Il Sant’Eugenio Ambulatorio e Reparti continuano la scia negativa del CTO; anche qui si riscontrano percentuali altissime di ambulatori chiusi ad Agosto come quello Angiologia, Cardiologia, Chirurgia, Tac, Radiologia, Ecografia , Urologia eccezion fatta per l’Ematologia".

Alza la media romana il San Filppo Neri: nella struttura la percentuale dei giorni messi a disposizione dei Reparti che erogano Radiografie ed Ecografie, nel mese di Agosto superano di gran lunga il 50 – 60%; comprese le sedute in Urgenza di cardiologia e radiografia, ortopedia, otorino previste per i cittadini che hanno bisogno di questi esami entro le 48 ore ( il famoso Dr. Cup). L’indagine continua con l’Asl Roma B presso l’Ospedale Sandro Pertini e Policlinico Casilino; in quest'ultimo i reparti di Radiologia, Moc, Tac e Risonanze sono a regime per buona parte del mese di Agosto, cosa invece che non si riscontra nel Sandro Pertini eccezion fatta per i reparti di Cardiologia, Endocrinologia, Gastroenterologia.

All’Asl Rom A, ricordando che non vengono erogati per mancanza di macchinari gli esami di Risonanza Magnetica nel Sant’Anna le percentuali delle sedute chiuse (ossia la non disponibilità ad effettuare visite specialistiche ed esami diagnostici strumentali agli utenti ) raggiungono percentuali elevatissime per i reparti di Ostetricia, angiologia, Endocrinologia, Radiologia, eccezion fatta per la Cardiologia. "Al Nuovo Regina Margherita, i reparti come Angiologia, Nefrologia, Gastroenterologia, Radiografie ed Ecografie hanno percentuali di sedute chiuse 'accettabili' - continua Bardoscia - (ossia intorno al 40-50% del totale), comprese le urgenze dedicate ai cittadini che hanno bisogno di esami entro le 48 ore. Decisamente maggiori sono i reparti chiusi presso l’Ospedale Eastman. Proseguendo con l’Asl Roma E abbiamo concentrato la nostra indagine sul Santo Spirito, sull’Ospedale Oftalmico e sulla Sede Piazza San Zaccaria Papa. Sia per il Santo Spirito che nella Sede di Piazza San Zaccaria Papa le percentuali di reparti chiusi sono molte elevate, in particolare per la Cardiologia, Chirurgia e ci risulta anche Ginecologia e Neurologia. Risultato incoraggiante invece dobbiamo evidenziarlo nei reparti di Risonanza Magnetica del Santo Spirito, compresa la percentuale di sedute di urgenze da erogare entro le 48 ore.

Un’altra Azienda Ospedaliera sottoposta all'attenzione di Assotutela.net è il San Camillo Forlanini con una media che approssimativamente raggiunge il 50% di sedute chiuse ai cittadini. I Reparti maggiormente lacunosi sono quelli di Angiologia, di Gastroscopia, Neurologia, quelli dove erogano l’Ecg da sforzo con cicloergometro, gli Ecocolordoppler; risultano chiusi anche molti Reparti di Risonanza Magnetica, circa il 55% . Positiva invece la percentuale delle giornate messe a disposizione nel mese di Agosto nei reparti dove vengono erogati gli esami Eco mammari, le Scintigrafie Miocardiche, le Tac e le visite Urologiche.

"Non poteva mancare nella nostra indagine infine l’Azienda Ospedaliera Sant’Andrea -conclude Bardoscia.Oltre il 70% dei reparti dedicati alla Branca di Allergologia risulta chiuso, il 60% per quelli di Cardiologia, Dermatologia, Ginecologia e Radiologia. Migliore invece la percentuale di sedute messe a disposizione nel mese di Agosto per la Branca di Otorino. Possiamo dire che rispetto all’anno precedente la situazione sia leggermente migliorata, tuttavia la parola d’ordine resta sicuramente : “vietato ammalarsi ad agosto”