giovedì 30 maggio 2013

Il profumo delle bugie, di Bruno Morchio


Dopo il successo della serie che ha per protagonista l’anticonvenzionale investigatore Bacci Pagano, Bruno Morchio torna con un nuovo romanzo, "Il profumo delle bugie", per Garzanti. La storia di una famiglia ricca e potente, la forza del denaro e l’ansia di libertà e verità… La famiglia D’Aste è una delle più in vista della città: una ricchezza antica, continuamente accresciuta grazie all’attività immobiliare e a solide relazioni con i poteri forti del luogo.

Nell’ampia villa dove risiedono i D’Aste, domina il vecchio patriarca, il nonno Edoardo, che ha deciso di puntare tutto sul venticinquenne nipote Francesco: sarà il volto nuovo della famiglia, e a lui viene affidato il risanamento di un’area industriale dismessa. Intanto crescono le tensioni in famiglia; al centro le donne, che rivestono un ruolo centrale negli equilibri e nelle faide familiari: la moglie di Edoardo, anziana e malata; sua nuora Rosita, che non essendo «nata bene» resta per sempre un corpo estraneo al clan, e soprattutto Dolores, la fidanzata di Francesco, con la sua leggerezza e la sua giovinezza. Sarà lei a scardinare l’ipocrisia che ha sempre regolato i rapporti familiari e a far divampare contrasti soffocati troppo a lungo.

L'AUTORE

Bruno Morchio vive e lavora a Genova come psicologo e psicoterapeuta. E' autore di altri sette romanzi, che hanno per protagonista l’investigatore privato Bacci Pagano. Con Garzanti ha pubblicato: Con la morte non si tratta, Le cose che non ti ho detto, Rossoamaro e Colpi di coda.