mercoledì 26 giugno 2013

Il gigante sfregiato


Ironico e spietato, brillante e avvincente, un giallo che incontra la commedia all’italiana. E' "Il gigante sfregiato" di Enrico Vanzina, per Newton Compton Editori, che verà presentato giovedì 27 giugno alle 19 al Circolo Canottieri Aniene (Lungotevere dell’Acqua Acetosa 119, a Roma). Insieme all'autore intervengono Cinzia Tani, Oliviero Beha, Andrea Purgatori e Roberto Riccardi.

Max Mariani (ex avvocato della Roma-bene, con una Porsche fiammante e una casa nei quartieri alti) è uno scalcinato detective privato che vive di espedienti, beve litri di vodka e ha un debole per le ragazze facili. Eppure ha fiuto, e per risolvere un caso è il migliore sulla piazza. Ecco perché, quando un ex rugbista chiede il suo aiuto, Max non esita neanche un secondo: quel gigante sfregiato, di nome Sandrone, vuole sfuggire a una donna senza scrupoli, decisa a farlo fuori. E poco importa se quella bionda, con la passione per i soldi e qualche nemico di troppo, offrirà proprio a Mariani un lauto compenso per ritrovare Sandrone. Già, perché Max è fatto così: è cinico e arrogante, e adora ficcarsi nei guai.

Con questo romanzo a tinte forti, Enrico Vanzina racconta un’avvincente storia di malavita in una Roma disincantata, chiusa nel fasto dei quartieri di lusso o affogata dal cemento delle periferie. Una metropoli quasi irriconoscibile, popolata da una galleria di personaggi indimenticabili: ragazze perdute, artisti squattrinati, spaccaossa professionisti, vecchie zie danarose, poliziotti conniventi…