venerdì 22 luglio 2016

La disfida



"Bermuda blu, camiciotto bianco come i suoi capelli, abbronzatura da lupo di mare. Mettendo piede sul molo si sentiva finalmente in perfetta forma. Al diavolo la routine veneziana, le rotture di scatole della gestione di Ca' Pavari. Ogni tanto ci voleva, mollare tutto e prendersi il proprio tempo".

E' in libreria la nuova avventura di Alvise Pàvari dal Canal, "La disfida" (di Giorgio Caponetti, per Marcos y Marcos). Al nostro, complice l'arrivo dell'ex moglie, Venezia va un po' stretta. Cosa c'è di meglio, allora, di qualche giorno di solitudine, di vento e mare, a vele spiegate, sulla magnifica barca di famiglia (un Sangermani). L’approdo è la bellissima Trani, l’accoglienza - di un Contrammiraglio e della sua bella e sportiva nipote - più che amichevole. Ma una sorpresa sgradevole si palesa ad Alvise: un debito di cinquecento anni fa, lievitato ad una cifra assurda per gli interessi ultra-centenari. E allora si torna indietro nel tempo, grazie ad un romanzo "a 2  epoche": l'attuale e quella della famosa "Disfida di Barletta", che vede protagonista un antenato di Alvise.

Due storie parallele, per capire i problemi e le peripezie dell'uno e dell'altro Pàvari dal Canal… Una doppia avventura - nel tempo e nella storia - in una Puglia sempre meravigliosa. Accompagnati dal garbo, dall'ironia e dallo stile di Caponnetti, alla quarta avventura con protagonista il simpatico ippologo veneziano.

L'AUTORE
Giorgio Caponetti è nato a Torino nel 1945. Dopo una brillante carriera di pubblicitario, si trasferisce nel Monferrato e poi in Maremma per diventare allevatore e addestratore di cavalli, istruttore d’equitazione, regista e conduttore di spettacoli e documentari equestri. Da molti anni vive con la famiglia in una verdissima tenuta a Tuscania, con tanto di necropoli etrusca, e insegna ippologia all’università. Il suo primo romanzo, Quando l’automobile uccise la cavalleria, giunto ormai alla settima ristampa, racconta la storia segreta della nascita della Fiat; Due belle sfere di vetro ambrato inaugura invece la serie di avventure di Alvise Pàvari dal Canal, esperto di cavalli e grande viaggiatore, pericolosamente sensibile alle donne e al mistero. Il secondo romanzo della serie,Venivano da lontano, ci riporta all’epoca degli etruschi e si svolge a Tuscania. Con La carta della regina, Alvise lascia Venezia per immergersi in un’avventura siciliana. La disfida è ambientato in terra di Puglia tra i giorni nostri e cinquecento anni fa.