sabato 3 giugno 2017

Premio Simpatia a Irene Grandi


Il prossimo 5 giugno, alle 18, nella Sala della Protomoteca del Campidoglio, verrà consegnato alla rocker Irene Grandi il Premio Simpatia 2017. Ma la grande dedica della manifestazione è alle vittime del terremoto che ha colpito il Centro Italia con gli omaggi al Sindaco di Amatrice alla memoria del piccolo Giordano Ciarpella e al Carabinere scelto Ivan Centofanti. Tanti i personaggi del mondo della cultura, della diplomazia, dello spettacolo, della ricerca e della solidarietà che riceveranno la preziosa rosa di Assen Peikov.

Per la forte personalità, ma anche per l’indiscutibile "verve", la giuria ha deciso di assegnare il premio (la rosa dello scultore Assen Peikov) ad una cantautrice simbolo di una generazione a cui piace parlar chiaro. Nel 2000, la partecipazione al Festival di Sanremo dove presenta “La tua ragazza sempre”, canzone scritta per lei da Vasco Rossi. Da quella fortunata partecipazione sino alla più recente (nel 2015 , quando ha proposto per la prima volta un suo pezzo - “Un vento senza nome”)  Irene ha indagato le mille sfumature dell'essere artista "al femminile". 

Ci saranno anche tante altre sorprese: il “Simpatico d’Italia” quest’anno andrà a Luciano Baietti, l’uomo più laureato al mondo. Ricca la rosa dei premiati che affolleranno le diverse categorie dell’Oscar Capitolino, in primis le Forze dell’Ordine: l’Arma dei Carabinieri, la Polizia di Stato per il progetto “Questo non è amore”, il Comandante Provinciale Marco Ghimenti per i Vigili del Fuoco, la Guardia di Finanza, la Protezione Civile di Roma, il Comandante Diego Porta per la Polizia Locale di Roma Capitale e Mauro Cordova, presidente ARVU Europea. Per letteratura e giornalismo Roberto Inciocchi, conduttore di SkyTg 24 e Michela Monferrini, autrice del libro “L’altra notte ha tremato Google Maps”. Per medicina, ricerca e università il professor Vincenzo Denaro, Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia Campus Bio-Medico. Per lo spettacolo, teatro e cinema premi ad Ambra Angiolini, Sabrina Impacciatore, Daphne Scoccia, Filippo Nigro, Fabio Troiano, Alessandro Roja, il regista Claudio Giovannesi e la nipote di Totò Elena Anticoli De Curtis. Per la musica, oltre alla Grandi, Carlotta Proietti. Per lo sport Oney Tapia, paralimpico italiano, vincitore di “Ballando con le stelle. Per le storie, premio alla memoria al piccolo Giordano Ciarpella, simbolo delle giovani vittime del recente terremoto del Centro Italia, al ristorante “Da Giovannino” di Amatrice, a Marco Gloria, postino di Amatrice, al mensile romano “Scomodo”, a Mario Venezia, presidente Fondazione Museo della Shoah e a Flavia Rizza, testimonial cyberbullismo per la Polizia di Stato. Per la solidarietà il Sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi, Maria Laura Garofalo per l’impegno pro-terremotati, la Cooperativa Sociale Integrata Giuseppe Garibaldi (agriturismo sociale ragazzi autistici) e Liberata Giovannelli, dirigente Acea. Per l’arte Barbara Jatta, direttrice Musei Vaticani, e l’architetto Giuseppina Cristalli.